Assistenza diretta a casa tua

Guida all’acquisto della lavatrice ideale

In questo articolo vi guidiamo nella scelta della lavatrice ideale in base alla struttura generale e alle caratteristiche più importanti:

Lavatrice a carica frontale o dall’alto?

La prima cosa da prendere in considerazione è lo spazio che abbiamo a disposizione e questo ci porta a dividere la scelta in due categorie principali di lavatrice

Lavatrice a carica frontale:

Questa tipologia è la classica che tutti conosciamo a forma rettangolare con, frontalmente e al centro, l’oblò e l’apposito cestello per la carica della biancheria. Questo tipo di lavatrice è la scelta migliore quando non si hanno problemi di spazio, in modo da permettere l’apertura dell’oblò e non compromettere la viabilità del luogo dove posizioneremo l’elettrodomestico. In ogni caso questa categoria propone diversi standard di capienza che vanno a incidere direttamente anche sulle dimensioni:

  • Mini-lavatrice: è una tipologia di lavatrice dalle dimensioni ridotte arrivando solitamente ad una capacità di carico di soli 3,5 kg. E’ consigliata solo in casi di limitata disponibilità di spazio e necessità di carico giornaliero contenute, a causa dei prezzi molto elevati dovuti alle dimensioni speciali che si aggirano intorno ai 69 cm di altezza, 51 di larghezza e 44 di profondità.
  • Lavatrice standard: è la più diffusa e conosciuta, con dimensioni fisse per larghezza 60 cm e 85 cm di altezza, mentre la profondità può variare dai 50 ai 60 cm. La capacità di carico varia da modello a modello e generalmente dai 5 ai 10 kg. Sempre rimanendo nelle stesse dimensioni in commercio sono disponibili anche lavatrici ad incasso, le quali possono essere integrate con qualsiasi mobile avente lo spazio necessario ad ospitare un elettrodomestico; i prezzi sono leggermente più alti, viste le forme speciali e gli appositi supporti per l’installazione di un pannello per nascondere completamente la macchina.
  • Lavatrice Slim: ha le stesse dimensioni di una standard ma profondità contenute:da 45 cm fino a 33 cm, le capacità di carico sono leggermente inferiori e variano solitamente dai 5 ai 7 kg.
  • Lavatrice XL: è la tipologia consigliata per attività professionali o in casi di grandi necessità di carico giornaliero, viste le sue dimensioni elevate e capacità di carico fino ai 12 kg.

 

consigli-acquisto-lavatrice-easyriparazioni (2)

Lavatrice a carica dall’alto:

Questa categoria è caratterizzata da una forma rettangolare e stretta, con un coperchio nella parte superiore che permette il carico tramite un cestello avente sportelli apribili a incastro. Ha dimensioni ridotte di 85 di altezza, 40 di larghezza e 60 cm di profondità, che la rendono idonea ad adattarsi agli spazi più ridotti con limitate possibilità di apertura del classico oblò o, per la clientela con difficoltà di movimento, comoda nella procedura di carico e recupero biancheria. In commercio esistono versioni che variano da 5 a 8 kg di capacità, mantenendo invariate le dimensioni.consigli-acquisto-lavatrice-easyriparazioni

 

Quanti giri di centrifuga?

Dopo aver finalmente scelto la tipologia di lavabiancheria da acquistare ci si trova a dover scegliere altre caratteristiche, tra le quali la centrifuga. In commercio ci sono modelli che possono avere centrifughe che variano dai 600 ai 1800 giri, in base alla potenza del motore equipaggiato. Una centrifuga maggiore garantisce un’ asciugatura migliore e livelli di umidità dei tessuti a fine lavaggio inferiori, ma con un rischio di danneggiamento maggiore nel caso vengano coinvolti tessuti non abbastanza resistenti a tali stress. La scelta dipende dalle possibilità che si hanno di far asciugare i panni regolarmente alla luce del sole o nel possedere o meno una asciugabiancheria, optando per centrifughe maggiori in base alle necessità.

.consigli-acquisto-lavatrice-easyriparazioni

 

E la classe di efficienza energetica?

Un altro dettaglio non da meno riguarda la classe di efficienza energetica, illustrata nella scheda di valutazione dell’elettrodomestico. La classe energetica (rappresentata con una lettera e relativi simboli) rappresenta importanti fattori come: il rumore in lavaggio e centrifuga, i consumi energetici di corrente e acqua e la qualità del lavaggio. I valori variano dalla recente e migliore classe A+++ alla D in ordine di efficienza.

consigli-acquisto-lavatrice-easyriparazioni

 

Tutte queste sono le caratteristiche che riteniamo fondamentali nella scelta dell’elettrodomestico, lasciando alle vostre preferenze marchi e varie tecnologie extra. Buon acquisto!